Biografie relatori

Marco Cingolani, artista, nasce a Como nel 1961 e si trasferisce a Milano giovanissimo, nel 1978. Il lavoro di Marco Cingolani, sin dagli esordi, ha sempre cercato di annullare il potere normativo delle immagini mediatiche, sottoponendole alla cura radicale dell’artista, certo che l’arte offra un punto di vista decisivo per l’interpretazione del mondo. Nelle opere degli ultimi anni la pittura di Cingolani sottrae l’immagine al disegno, lasciando che lo spazio sia occupato “narrativamente” da campiture astratte dove  il colore si sovrappone sfumando in dettagli sovrapposti.

Luca Bertolo è nato a Milano nel 1968. Dopo una laurea in Scienze dell’informazione e un viaggio a Londra si diploma nel 1998 presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Dal 1998 al 2004 ha vissuto a Berlino e nel 2005 a Vienna. Vive e lavora in un piccolo paese delle Alpi Apuane. Mostre personali (selezionate): Quello che non è, Ex-Brun Farnespazio, Bologna (2013); A Painting Cycle, Nomas Foundation, Roma (2012); Il ritorno del Reale e Altri Imprevisti, SpazioA Gallery, Pistoia (2011); The Domain of Painting, Arcade, Londra (2009).

Elio Grazioli è critico d’arte contemporanea e di fotografia. Insegna Storia dell’arte contemporanea e Teoria e storia della fotografia all’Università degli Studi di Bergamo e Storia dell’arte contemporanea presso l’Accademia di Belle Arti di Bergamo. Dirige con Marco Belpoliti il semestrale monografico Riga. Dal 2007 cura il festival Fotografia Europea Reggio Emilia. Tra i suoi libri recenti: La collezione come forma d’arte, Bruno Mondadori, 2012; Ugo Mulas, Bruno Mondadori, 2010; Piero Manzoni, Bollati Boringhieri, 2007.

Simone Menegoi (Verona 1970) è critico e curatore d’arte contemporanea. Scrive per artforum.com e, insieme a Cecilia Canziani, cura ZegnArt, un programma di commissioni di opere pubbliche (in India, Turchia e Brasile) e residenze per artisti (in Italia) sponsorizzato da Ermenegildo Zegna.

Sara Ugolini nasce a San Marino nel 1974. Si laurea al Dams di Bologna e consegue il titolo di dottore di ricerca in Storia dell’arte nel 2007. Attualmente è professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Beni storico artistici dell’Università di Bologna. E’  autore della monografia Nel segno del corpo. Origini e forme del ritratto “ferito” (Liguori, Napoli 2009) e di diversi testi inclusi in volumi collettivi e riviste. Si occupa inoltre di promozione artistica nell’ambito dell’outsider art.

Gian Luca Favetto è scrittore, giornalista, drammaturgo. Ha ideato il progetto Interferenze fra la città e gli uomini, www.interferenze.to.it, collabora con “La Repubblica” e conduce programmi su RadioRai. Gli ultimi libri di narrativa sono: A undici metri dalla fine, Se vedi il futuro digli di non venire, Italia provincia del Giro e La vita non fa rumore (Mondadori), il romanzo Le stanze di Mogador (Verdenero), le poesie Mappamondi e corsari (Interlinea), il racconto Diventare pioggia (Manni) e l’audiolibro I nomi fanno il mondo (Il Narratore).  Nel 2011 pubblica per Laterza Se dico radici dico storie e nel 2012 per Add cura la traduzione di Elogio delle frontiere di Regis Debray.

Italo Zuffi (Imola, 1969) ricorre a scultura, performance, video e scrittura per creare “non un disegno totale, bensì una serie indefinita di stanze” (Pier Luigi Tazzi, 2003). Si è formato all’Accademia di Belle Arti di Bologna, e al Central St. Martins College of Art & Design di Londra. Dal 2011 è Guest Lecturer in Fine Art/Performance presso l’Accademia Reale di Belle Arti dell’Aja (NL). Il suo pensiero è attratto dai concetti di competizione e fede rustica. Vive a Milano.

Sandro Casali (San Marino 1967) Laureato in Scienze Biologiche all’Università di Bologna. Insegnante presso la Scuola Media Statale dal 1991 al 2000, attualmente riveste il ruolo di esperto in attività professionale presso il Centro Naturalistico Sammarinese dove si occupa di gestione, ricerca, conservazione, divulgazione e didattica in ambito naturalistico-ambientale. Dal 2007 è membro dell’Osservatorio della Fauna Selvatica e dei relativi habitat. E’ autore di diversi articoli e pubblicazioni sugli aspetti naturalistici e in particolare sulla fauna del territorio sammarinese.

Michele Selva Concertista e docente presso l’Istituto Musicale Sammarinese, si diploma nel 1999 con il massimo dei voti e, parallelamente all’attività musicale,  si laurea in filosofia con lode. Tiene recital, concerti e lezioni presso le più importanti istituzioni in Italia e in Europa, con particolare attenzione agli sviluppi della musica contemporanea (tra gli altri: Festival Angelica-Bologna, Emufest-Roma, Verona Contemporanea, Biennale Venezia, Oh-Ton Festival, Goteborg Art Sound, Forfest Festival, Winter Festival) esibendosi in Germania (Amburgo, Berlino, Lipsia, Weimar, Dresda, Oldenburg) e Copenaghen, Cracovia, Kromeriz, Goteborg, Praga, Sarajevo.

Cristiana Collu è, da febbraio 2012, il Direttore del Mart, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto.

Marco Mularoni nasce a Roma nel 1967. Lavora presso il Gruppo Scalpellini AASLP  della Repubblica di San Marino dal 1992.

Gilberto Giovagnoli nasce nel 1954 a San Marino, dove vive e lavora. Inizia la sua attività artistica alla fine degli anni settanta. Mostre personali (selezionate): 2010 Guest, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea della Repubblica di San Marino; 2008 Il poeta leopardo, Galleria D406 Modena; 2007 Mondo Bizzarro Gallery, Roma; 2005 Galleria dell’Immagine, musei Comunali Rimini; 2001, Galleria Infinito Limited, Torino; 1999, Galleria L’Affiche Milano. Mostre collettive (selezionate): 2007, Officina delle Arti , Reggio Emilia; Palazzo Sforza Cotignola (RA); 2003 MIArt, Galleria Infinito Limited Milano; 2002 Amore, Silvernaglundergallery Milano; Artissima, Galleria Infinito Limited Torino; Ex chiesa anglicana Alassio; Lune parlanti, Montefiore Conca; Riflessi della memoria, Palazzo Comunale Tivoli; 1999 Grand Cru, Galleria L’Affiche Milano.

Patrizia Di Luca (1966), si laurea in Lettere Moderne all’Università di Bologna dove segue, tra gli altri, i corsi di Raimondi, Traina, Eco, Ottani Cavina e Caroli. Responsabile del Museo dell’emigrante – Centro di ricerca sull’emigrazione (Dip. di Studi storici, Università di San Marino) e Presidente della Commissione sammarinese Unesco dal 2007, ha partecipato a gruppi di lavoro sammarinesi per le attività del Consiglio d’Europa sui temi del razzismo e del dialogo interculturale e interreligioso. Tra le ideatrici del Festival teatrale e della Summer school “Teatro ed educazione alla cittadinanza” (Università di San Marino – Università di Bologna), si occupa di ricerca storica e di progetti di Ed. alla cittadinanza democratica, Ed. ai Diritti umani, Ed. alla memoria.

Pierluigi Pusole è nato nel 1963 a Torino, dove vive e lavora. Ha iniziato ad esporre nel 1986, partecipando ad importanti rassegne collettive (1990 Aperto, Biennale di Venezia; 1995 Dodici pittori italiani, Spazio Herno/In Arco Torino; 1996 Cambio di guardia, Studio Cannaviello Milano), distinguendosi per l’originalità nell’ambito della nuova pittura italiana. Una delle caratteristiche della sua poetica è stata, almeno inizialmente, quella di intraprendere un confronto dialettico con i nuovi media per poi orientare successivamente la sua ricerca alla costruzione di nuove realtà ed un confronto con la scienza razionale. Una sua personale, dal titolo Experiments, si è svolta alla Galleria di San Marino nel 2010.

Maria Lea Pedini (San Marino1954) Nel 1976 si laurea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Bologna – Laurea in Disciplina delle Arti, Musica e Spettacolo con una tesi in Museografia sulla Tradizione dei lapicidi sammarinesi. Ha partecipato all’effettuazione del Primo Censimento dei Beni culturali della Repubblica di San Marino. Dal settembre 1983 all’ottobre 2006 è stata Dirigente dell’Ufficio Affari Culturali e Informazione, presso il Dipartimento Affari Esteri, incarico che ha ricoperto, con il grado diplomatico di Ministro Plenipotenziario ed Inviato Straordinario. Successivamente, nel 2006, ha assunto la titolarità di Direttore Generale del Dipartimento Affari Esteri, con il grado di Ambasciatore. Attualmente è Direttore della Direzione Affari Europei, istituita dalla stessa riforma  presso il Dipartimento Affari Esteri.

Alberto Mugnaini ha conseguito la laurea e il dottorato di ricerca in Storia dell’arte all’Università di Pisa. E’ autore di saggi e monografie sul Manierismo toscano. Ha scritto sulle pagine culturali del quotidiano La Nazione e su varie riviste, tra cui Il Giornale dell’Arte, Titolo, Tema Celeste, Juliet e Abitar. Dal 1994 al 1999 ha vissuto a New York. Dal 2001 è collaboratore di Flash Art. Risiede a Milano.

Walter Gasperoni nasce nel 1943 nella Repubblica di San Marino, dove vive e lavora. Agli inizi degli anni ’80 realizza esposizioni personali in gallerie quali: Galleria Mazzoli, Modena; Studio Cavalieri, Bologna; Galleria De Amicis, Firenze. In seguito, tra le altre personali: L’azzurro mi insegue, Studio d’Arte Raffaelli, a cura di Giacinto di Pietrantonio; Paesaggi poi narrati, Palazzo Ducale, Urbino, a cura di Achille Bonito Oliva; Da qui…A lì…, Loggia degli Zavatteri, Vicenza, a cura di Alberto Fiz; Lune Parlanti, Museo Nuova Era, Bari, a cura di Alberto Zanchetta; Lune Canute, Palazzo Collicola Arti Visive, Spoleto, a cura di Gianluca Marziani. Partecipa inoltre alla Biennale d’Arte di Venezia nel 1982 e a prestigiose collettive. Dal 1979 al 2006 ha rivestito il ruolo di Responsabile della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea della Repubblica di San Marino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...